lunedì 11 agosto 2014

Recensione: 'Fairy Oak. L'incanto del Buio' di Elisabetta Gnone


Titolo: Fairy Oak. L'incanto del Buio (Fairy Oak, #2)
Autore: Elisabetta Gnone
Editore: DeAgostini
Data di pubblicazione: 26 Ottobre 2006
Pagine: 353
Prezzo: 10,90€
Amazon | Goodreads
Trama:
La valle di Verdepiano è in pericolo, assediata da un nuovo nemico che desidera possedere la valle per sé; i controlli sui ragazzi vengono intensificati al punto di incoraggiare i giovani del villaggio a fughe segrete pur di godere di un attimo di libertà. In una di queste, Grisam, Flox e le gemelle si imbattono in tre forestieri e uno di loro fa colpo sulla giovane Pervinca. Passando dal faro di Aberdur, i ragazzi s'imbattono nel guardiano dal quale fuggono spaventati fino alla fattoria di Shirley. Là, con lei, conoscono il professor Shirley e poi vengono assaliti dai grossi pesci del Lago di Arghil nel quale si dice viva uno spirito...


RECENSIONE
Vaniglia e Pervinca sono sorelle gemelle, ma sono totalmente differenti: la prima, Babù, è una Strega della Luce, mentre la seconda, Vì, è una Strega del Buio. Vaniglia è la strega buona, che può trasformare il brutto in bello, il pericoloso in qualcosa di innoquo, che può far comparire, ma non può far scomparire; inoltre lei può volare di giorno! Pervinca essendo una Strega del Buio può trasformare il bello in brutto, l'innoquo in pericoloso e può far scomparire le cose; lei può volare solo di notte.
Non è mai successo in tutta la storia di Fairy Oak che dalla stessa famiglia nascessero Magici del Buio e della Luce, fino ad ora.
Il nemico, il Terribile 21, che abbiamo già visto nel primo volume, torna all'attacco e questa volta quella in pericolo è Babù. Zia Tomelilla non si spiega il perché di questi attacchi che hanno come bersaglio la sua famiglia, le sue amate nipotine. Nonostante il pericolo sempre in agguato, la vita va avanti normale per le ragazze, nonostante non possano uscire dal villaggio; in compenso iniziano le lezioni di Magia e Tomelilla lascia a Vì il Libro Antico, che contiene il passato dei loro antenati; Pervinca ne rimane stregata e a causa di un oggetto presentato nel libro finisce nei guai.
Fairy Oak è sotto assedio del nemico, è circondata dagli emissari del nemico e le gemelle sono seperate. Vì è andata alla ricerca dell'oggetto del Libro e Babù è sulle traccie di Pervinca.
La Streghetta del Buio però si è trovata faccia a faccia col nemico e deve fare una scelta: allearsi con il nemico per permettere alla sua amata Fairy Oak di sopravvivere, oppure rifiutarsi e rischiare di non tornare più a casa.
Il libro è stato davvero piacevole da leggere, la storia mi è piaciuto molto e lo stile era scorrevole come il primo. Ho però riscontrato dei piccoli problemi: il primo luogo c'erano davvero molti errori di battitura, va bene era una prima edizione, ma essendo un libro per bambini mi aspettavo che almeno quelli non fossero così ricorrenti o magari non così 'gravi', moltissimi articoli erano sbagliati 'il' al posto di 'lo' e addirittura 'ahi' anziché 'hai'.
Infine, a mio avviso, le vicende narrate dal Libro Antico rallentavano un po' il racconto; si poteva magari inserire una piccola parte al fondo del libro con tutti i racconti, ma alternati alla storia principale, mi hanno un po annoiata.
Come ho detto: niente di grave. Il libro è stato davvero bellissimo e non vedo l'ora di leggere il seguito per terminare la trilogia.
Il mio voto sarebbe stato sicuramente 5/5 se non fosse stato per i due punti elencati sopra.

Tempo di lettura: 1 giorno e mezzo

Lo avevate già letto?! Cosa ne pensate?

1 commento:

  1. Quando ero piccola ho letto tutta la saga, e l'ho adorata!! Questo volume era forse il mio preferito, mi hai fatto venire voglia di rileggerli tutti *-*

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*