lunedì 6 ottobre 2014

Recensione: 'La Notte Ritorna' di Mary Higgins Clark

Buongiorno lettori,
oggi vi lascio la recensione di un libro inviatomi direttamente dalla casa editrice, accogliendo la mia richiesta. E io ringrazio moltissimo per questo.
Sto parlando di un libro dall'autrice molto famosa e molto amata da mia madre.
──────────────────────────
Titolo: La Notte Ritorna
Autore: Mary Higgins Clark
Editore: Sperling & Kupfer

Data di pubblicazione: 28 Settembre 2014
Pagine: 389
Prezzo: 17,90€
Amazon     |     Goodreads
Trama:
Erano le sei e mezzo di una sera come tante a Manhattan e il sole basso allungava le ombre quando il marito di Laurie Moran fu barbaramente ucciso sotto lo sguardo innocente del figlio, al campo giochi non lontano da casa. Timmy aveva solo tre anni e fu l'unico a vedere in volto l'assassino del padre e a incrociare quegli occhi blu che ancora oggi tormentano i suoi sogni. Un efferato delitto per il quale neanche Laurie è mai riuscita a darsi pace, perseguitata dalla promessa fatta dal killer prima di uscire di scena: «Di' a tua mamma che adesso tocca a lei. Poi sarà il tuo turno». Ora, a distanza di anni, Laurie si ritrova ancora alle prese con la morte, questa volta come produttrice di un nuovo programma televisivo dedicato a vecchi crimini rimasti irrisolti. Il primo caso ad andare in onda riguarda l'omicidio di Betsy Powell, una ricca signora trovata morta soffocata nel suo letto l'indomani mattina della festa di diploma della figlia e delle sue tre migliori amiche. All'epoca la notizia aveva fatto molto scalpore. Riaprendo il caso e invitando in studio le quattro ragazze, ormai donne, per ricostruire quelle terribili ore, Laurie è certa di avere per le mani un successo garantito. Ma non appena le telecamere si accendono, diventa chiaro che ognuna di loro sta nascondendo segreti. Piccoli e grandi. E un paio di occhi blu sta osservando da molto vicino lo svolgersi degli eventi…


RECENSIONE
Laurie Moran è una donna di successo che ha perso la persona a cui teneva di più al mondo: suo marito.
La crudele persona che gli ha portato via la vita, ha lasciato la scena del crimine lasciando dietro di sé un corpo senza vita, un ragazzino spaventato dall'uccisione del padre e una minaccia: "Timmy dì a tua madre che adesso tocca a lei. Poi sarà il tuo turno."
Sempre all'erta da queste parole Leo, il padre di Laurie, ha lasciato la sua carriera da poliziotto per tenere d'occhio la figlia e il nipotino.
Laurie nella vita fa la conduttrice di reality show e ha in mente un nuovo programma che si prevede farà scalpore: l'Under Suspicion, un reality nel quale si cercherà di far luce su un omicidio irrisolto da tempo. Questa scelta è ricaduta sull'omicidio del Graduation Gala, nel quale, dopo una notte di festeggiamenti per quattro ragazze appena laureate, Betsy Powell fu assassinata nella sua stanza da letto soffocata da un cuscino.
Le quattro ex laureate sono state riconvocate sul posto per due giorni di riprese e interviste. Ognuna di loro ha un movente per l'omicidio. Chi è stato ad uccidere la famigerata Betsy Powell?
E non dimentichiamoci della minaccia del killer. Lui è sempre informato su ogni movimento della famiglia Moran, e in cerca del momento perfetto per mettere in atto la sua minaccia.
──────────────────────────
Era da davvero un sacco di tempo che non mi avvicinavo a questo genere di libri, ed è un genere che mi è decisamente mancato. Mi è mancato il modo in cui i thriller mi tenevano sulle spine e mi costringevano a proseguirne la lettura.
Non è un libro dallo stile cui sono solita. Questo è un libro dallo stile più ricercato, più raffinato e meno immediato. Credo che questo sia merito dell'autrice che possiamo definire un'esperta nel suo lavoro, siccome scrivere da decenni ormai. Mi è decisamente piaciuto scoprire questo modo di scrivere talvolta di altri tempi, diciamo.
La vera bravura della Clark, però è stata nello spostare continuamente i sospetti su un protagonista all'altro, permettendo al lettore di fantasticare sull'identità del killer.
I capitoli erano alternati e ci permettevano di seguire tutte le azioni e le reazioni delle persone coinvolte nella storia. A questa narrazione si alternano anche i pensieri scritti in prima persona di quel determinato protagonista
e all'inizio questo mi ha disturbata e non poco, siccome non notavo lo stacco, ma andando avanti per la storia non è più stato un problema, ma veniva automatico. All'interno della narrazione veniva anche raccontata la storia passata dei personaggi e questo si legava molto bene con il resto del racconto.
Ho trovato la storia ben strutturata e molto intrigante, in grado di trascinare il lettore direttamente sotto i riflettori e coinvolgerlo sin dalle prime pagine del libro.
Sinceramente sono sorpresa. Non pensavo che quest'autrice mi sarebbe piaciuta così tanto. Probabilmente dovevo dare detta a mia madre e iniziare a leggerla tempo fa.

Consiglio questo libro agli amanti del thriller e della suspence.

Tempo di lettura: 3 giorni

Conoscevate questo libro? Vorreste leggerlo?
Se siete amante dei thriller, non potete farvelo scappare!

4 commenti:

  1. brr..mi sono già venuti i brividini..non leggo molti thriller a dire la verità, ma questo potrebbe essere interessante...

    RispondiElimina
  2. Di Mary Higgins Clark ho letto soltanto un romanzo parecchio tempo fa mi era piaciuto molto, ma non ho più letto altro di suo, anche se so che è un'autrice quotatissima.
    La tua recensione mi ha incuriosita molto, credo proprio che su questo romanzo ci farò un pensierino!

    RispondiElimina
  3. Anche io come Annie ho letto solo un romanzo di questa autrice, ero alle medie addirittura, ma ricordo che mi piacque, dovrei riprenderla per vedere se mi piace anche da adulta ^-^

    RispondiElimina
  4. Sembra interessante, di questa scrittrice ho letto solo "Nella notte un grido".

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*