sabato 12 novembre 2016

Recensione: "Incriminated. In Fuga per la Libertà" di M.G. Reyes

Buongiorno lettori!
sono finalmente pronta per svelarvi il mio pensiero sul seguito di Emancipated. Il primo volume mi è piaciuto tantissimo, ma questo... è decisamente sopra le righe. Come sapete adoro le storie piene di mistero e di segreti e questo capitolo mi ha lasciata totalmente soddisfatta. Non vedo l'ora di leggere il capitolo finale, che sicuramente ci riserba tantissimi colpi di scena.
──────────────────────────
Titolo: Incriminated. In Fuga per la Libertà (Emancipated, #2)
Autore: M.G. Reyes
Editore: HarperCollins Italia
Data di pubblicazione: 06 Ottobre 2016
Pagine: 372
Prezzo: €16,00
Goodreads  |  Amazon  |  Pagina Ufficiale
Trama:
Vero: ci sono guai in paradiso! La strana famiglia che abita nella villa di Venice Beach inizia a sfaldarsi: uno degli inquilini si ritrova invischiato in una pericolosa relazione amorosa, un altro perde il controllo, e un terzo si ostina a nascondere un'oscura verità che potrebbe influire sul destino di uno degli altri. Vero: due torti non fanno una ragione. Un incidente imprevedibile e mortale costringe i sei ragazzi a unire le forze per proteggersi e coprire menzogne e tradimenti... Ma le bugie hanno le gambe corte, e alla fine i nodi vengono al pettine. Falso: la verità vi renderà liberi. Fino a dove saranno disposti ad arrivare per occultare i propri crimini e non rinunciare alla libertà? Un thriller, in cui i limiti vengono messi alla prova e la verità ha la fastidiosa tendenza a venire a galla quando meno ce lo si aspetta.


RECENSIONE
Ciò che ricordavo di Emancipated era che mi aveva tenuta sulle spine per tutto il tempo e che la fine mi aveva stravolta completamente. Ogni protagonista aveva un segreto da tenere celato, ma piano piano hanno iniziato ad essere troppo pesanti da portare da soli e avevano già iniziato a confidarsi gli uni con gli altri, anche se moltissime cose erano rimaste in sospeso.
Incriminated inizia pochi giorni dopo che avevamo lasciato i coinquilini con quelli che credevano fossero dei problemi enormi da portare sulle spalle, ma ancora non avevano visto niente. In confronto a ciò che devono affrontare in questo capitolo, quelli di prima erano delle bazzecole! A poche pagine dall’inizio la storia prende già un ritmo incalzante che verrà mantenuto per il resto della narrazione. Difficilmente si riesce a staccarsi dalle pagine con un ritmo tale.
Credevo di aver imparato tutto sui protagonisti all’interno del primo volume, ma non potevo avere più torto di così. In questa seconda avventura impariamo a conoscere i ragazzi più a fondo, risaltano in primo piano i loro caratteri diversi, le loro paure e i loro desideri, e ovviamente i loro segreti sempre più numerosi e pericolosi. A differenza del primo libro i coinquilini iniziano a fidarsi gli uni degli altri, tant'è che sono disposti a qualsiasi cosa per proteggersi a vicenda, anche a costo di finire nei casini per un altro di loro. Oltre che una caratterizzazione più precisa dei personaggi, troviamo anche un nuovo lato romance che non era presente in Emancipated. Vediamo i ragazzi con le loro debolezze dovute alle cotte passeggere, vediamo le loro fantasticherie e questo li rende un po' più veri per dei ragazzini della loro età.
La cosa strana di questa storia è che pur non conoscendosi questi ragazzi sono collegati in maniera impressionante tra di loro. Nonostante si siano conosciuti nella casa di Venice Beach hanno un denominatore comune che da sempre influenza la loro vita senza che loro ne fossero al corrente, non vi dirò cos'è - anzi, chi è. Ciò che ho apprezzato maggiormente in questo libro è il continuo susseguirsi di scene che mettono letteralmente i brividi. Dopo una trentina di pagine accade qualcosa che sconvolge la vita di uno di loro e da lì il ritmo non cala, anzi è un continuo aumentare di adrenalina, è come trovarsi su una montagna russa, non vorresti che finisse mai. Il suspence era talmente tanto che non riuscivo ad andare a dormire la notte.
Per terminare ho trovato questo secondo capitolo decisamente migliore rispetto al primo, ho amato ogni singola decisione presa dall'autrice, che senza ombra di dubbio ha cambiato il suo modo di scrivere ed è maturata moltissimo. La posta in gioco è totalmente differente da Emancipated, non si parla più solo di litigi e furti, ma incontriamo incidenti mortali, assassini assoldati da chissà chi e omicidi; i coinquilini di Venice Beach sono in vero e proprio pericolo e io, fossi in loro, non mi fiderei di nessuno oltre loro.
Tempo di lettura: 2 giorni

2 commenti:

  1. E niente devo recuperare il primo, lo dico sempre ma manca il tempo, voglio le vacanze di Natale <3

    RispondiElimina
  2. Ti è piaciuto proprio tanto! Io devo leggere ancora il primo e leggendo la tua recensione mi hai fatto venire voglia di recuperarli!

    RispondiElimina

Ora che sei passato e teoricamente hai letto questo post, lasciami un commento *3* eddai cosa ti costa! :DD
Graazie *-*